Tebe Ovest



Di fronte alla città di Luxor, disseminate tra le colline della riva occidentale del Nilo, sorgono importanti ma spesso trascurati siti archeologici. I templi e le tombe della Sponda Occidentale, o Tebe Ovest, sono in genere avvolti da una relativa tranquillità e possono essere visitati lontano dalle folle di turisti.



Per ottimizzare la visita è opportuno partire presto, visto il sole del mezzogiorno che non perdona. L’area non è percorribile in una gita unica, di solito due o tre monumenti sono il limite oltre il quale la maggior parte dei turisti comincia a sentire la stanchezza. Prima dell’ora di pranzo è meglio quindi ritirarsi in albergo, per uscire solo verso la sera, per visitare i musei della città, il Tempio di Luxor in notturna, oppure ammirare il famoso spettacolo "Suoni e Luci” a Karnak.



Le principali attrattive della Sponda Occidentale sono la Valle dei Re, la Valle delle Regine e il Tempio di Hatshepsut, aree sempre affollate da turisti, mentre luoghi storici come Medinat Habu (uno dei monumenti più sottovalutati dell'Egitto) e Deir al-Medina sono visitati dalle comitive di turisti solo se gli resta ancora tempo: visitando subito questi monumenti, potrete goderli in tranquillità.



Dovrete acquistare un biglietto separato per ogni tomba, tempio o necropoli, dall’apposita biglietteria della Sponda Occidentale, vicina ai Colossi di Memnone. Per vedere tutto potreste spendere anche 100 Euro, ma la spesa coprirebbe gite per una settimana intera!

[Egitto per caso]